La cartamoneta e le monete della Repubblica Italiana - Moruzzi Numismatica Roma

nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

La cartamoneta e le monete della Repubblica Italiana

SAPERNE DI PIU' > Le collezioni italiane
Storia della Repubblica Italiana
Le monete della Repubblica Italiana
La cartamoneta della Repubblica Italiana

Nata, di fatto, il 13 giugno 1946, data in cui il Re Umberto II lasciava l'Italia per l'esilio, a seguito dell'improvvisa assunzione delle funzioni di Capo dello Stato da parte dell'allora Presidente del Consiglio Alcide de Gasperi, la Repubblica, pur se tra sospetti, contestazioni e ricorsi, rappresentò per moltissimi italiani una speranza di rinascita e, soprattutto, una cesura con il recente passato che aveva fatto precipitare il Paese nell'abisso della guerra. I primi anni, pur difficili per la pesantissima situazione economica e sociale determinata dal conflitto, videro però anche una fortissima volontà di ricostruire. Sopite, dopo il 1948, le passioni politiche più violente, assorbito il trauma per le non piccole porzioni di territorio nazionale cedute a Francia e Jugoslavia, a seguito del pesante Trattato di Pace del 1947 (che privò l'Italia anche delle sue Colonie africane), il 1 gennaio 1948 entrava in vigore la nuova Costituzione. Il Paese si schierava definitamene con il blocco occidentale, avviandosi verso un futuro che sembrava ricco di speranze. Gli anni '50 e '60 videro uno sviluppo economico esponenziale: in breve l'economia, trascinata da una forse troppo rapida industrializzazione, cambiò il volto del Paese. Importanti correnti migratorie, in gran parte provenienti dalle depresse regioni meridionali ed insulari, determinarono lo spostamento di masse imponenti di popolazione verso le regioni settentrionali. Da ciò un notevole miglioramento degli standard di vita della popolazione. Inoltre, la riforma agraria degli anni '50, il costante miglioramento dell'assistenza sociale e di quella sanitaria, garantirono una generale crescita del benessere. Terminata tale fase, alla fine degli anni '60 si avvertirono i sempre più pesanti sintomi di crisi. Al principio degli anni '70 la prima grande crisi petrolifera dimostrò quanto vulnerabile fosse l'economia del Paese. A ciò si aggiunsero gravi problemi di carattere sociale, che caratterizzarono soprattutto il mondo giovanile, con fenomeni estremi che degenerarono in forme, anche violente, di terrorismo sia di destra che di sinistra. Gli anni '80 furono caratterizzati da un miglioramento della situazione economica, più apparente che reale, pagato, in gran parte, con un esponenziale incremento del debito pubblico, fenomeno questo, che ancora oggi penalizza la situazione economica italiana. La crisi politica degli anni '90 determinò un "ricambio" della classe politica e l'insorgere dei primi segnali di "insofferenza", specialmente al Nord, verso uno Stato eccessivamente centralizzato, con conseguente affermazione di nuove formazioni politiche di marcata ispirazione federalista. Di qui il manifestarsi di una sempre più avvertita necessità di riforme, anche a livello costituzionale che, nei suoi vari aspetti, ha caratterizzato e sta caratterizzando l'attuale momento politico del Paese.


Franco Ceccarelli


Vieni a visitare le sezioni del nostro e-commerce dedicate alle monete della Repubblica Italiana ed alle banconote della Repubblica Italiana.

Ciascuna espressione di ogni individuo è differente e personale, secondo la logica del proprio pensiero. Una grande quantità di produzioni intellettuali, in modo particolare in internet, vengono messe gratuitamente a disposizione di tutti. Non va però dimenticato che ci sono gli obblighi morali e legali di rispettare la paternità delle creazioni e di non replicarle senza il consenso di chi le ha realizzate. Copyright Moruzzi Numismatica  © 1999-2017

 
© Copyright Moruzzi Numismatica 1999/2016 - Tutti i diritti Riservati P.IVA IT 01614081006
Torna ai contenuti | Torna al menu