Le monete di Tito - Moruzzi Numismatica Roma

nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le monete di Tito

NEGOZIO > Da Augusto a Domiziano

LE MONETE DI TITO IN VETRINA (ANCHE RARE E DI GRANDE VALORE ECONOMICO E NUMISMATICO)

Le monete di Tito, tra le quali questo denario di Tito, proposte dalla Moruzzi Numismatica
Impero Romano, TITO, 79-81 d.C., DENARIO, Emissione: 76 d.C., D/ T CAESAR IMP VESPASIANVS, testa laureata a destra, R/ IOVIS CVSTOS, Giove stante di fronte sacrifica su di un'ara con patera nella destra e scettro nella sinistra, Zecca di Roma, Rif. bibl. R.I.C., 874; Cohen, 106; Metallo: AR, gr. 3,27, (MR130362), Diam.: mm. 17,87, qSPL
Ex Phidias - Jean Vinchon Numismatique, 29/11/2017, n. 65.
€ 450,00


La Moruzzi Numismatica propone una vasta selezione di monete da collezione dell'antica Roma (monete d'oro, monete d'argento e monete rare). Visita le nostre pagine speciali dedicate alle monete antiche romane da collezione, che potrai acquistare direttamente online nel nostro e-commerce: quadrigati, aurei repubblicani ed imperiali, denari repubblicani ed imperiali, quinari repubblicani ed imperiali, sesterzi imperiali, dupondi imperiali, assi repubblicani ed imperiali, antoniniani, argentei, follis romani e bizantini, solidi romani e bizantini, silique romane e bizantine, cistofori. Le monete vendute dalla Moruzzi Numismatica sono accompagnate da cartellino descrittivo e certificato fotografico di autenticità e lecita provenienza con codice QR.

Ciascuna espressione di ogni individuo è differente e personale, secondo la logica del proprio pensiero. Una grande quantità di produzioni intellettuali, in modo particolare in internet, vengono messe gratuitamente a disposizione di tutti. Non va però dimenticato che ci sono gli obblighi morali e legali di rispettare la paternità delle creazioni e di non replicarle senza il consenso di chi le ha realizzate. Copyright Moruzzi Numismatica  © 1999-2017

 
© Copyright Moruzzi Numismatica 1999/2016 - Tutti i diritti Riservati P.IVA IT 01614081006
Torna ai contenuti | Torna al menu